Periodo: 3 – 8 Novembre 2020

Tema: Barriere

Numero di opere selezionate: 83

Paesi rappresentati: 30
Argentina, Australia, Belgio, Bielorussia, Bulgaria, Cina, Croazia, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Iran, Irlanda, Israele, Italia, Lettonia, Messico, Olanda, Polonia, Portogallo, Rep. Ceca, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera, Sud Corea, UK, Ungheria, USA

Vincitori:

Premio Giuria Internazionale – Barriere:
Hurlevent di Frédéric Doazan(Francia, 6′).

Menzione speciale:
Champagne di Coralie Lavergne(Francia, 8′ 37”).
e Mèmorable di Bruno Collet (Francia, 12′).

Premio Giuria Internazionale – Family:
Dylda di Anastasia Zhakulina

Premio miglior cortometraggio della giuria SNCCI :
Ties di Dina Velikovskaya (Germania, Russia, 8′).

Menzione speciale:
Dcera di Daria Kashcheeva(Repubblica Ceca, 15′).

Premio Laicità:
Indimenticabile di Gianluca Santoni (Italia, 20′).

Menzione all’Estetica della Laicità :
Hurlevent di Frédéric Doazan(Francia, 6′).

Premio Chierici:
Marionetas di Nacho Clemente. (Spagna,8′).

Premio Sound a:
Athleticus: La Rencontre di Nicolas Deveaux (Francia, 2’15”)

Premio Energee3 ex-aequo:
Tiivad di Riho Unt (Estonia, 10′).

Premio UNIMORE:
Cargo di Christina Tournatzés (Germania, Ungheria, 15′).
e Baradar di Beppe Tufarulo (Italia, 14′).

Premio FEDIC:
Il Fagotto di Giulia Giapponesi (Italia, 15′).

Concorso pubblico Premio Passaggi – Tra barriere e altri limiti :
Confini invisibili di Marta Ascari e Eugen Bonta.

Premio Social :
La porta del collettivo Low Light Vision.

Menzioni Speciali dello staff del Reggio Film Festival:
All Inclusive di Teemu Nikki (Finlandia, 15’).
e Mèmorable di Bruno Collet (Francia, 12′).

Giuria internazionale – Barriere: Roberto Manassero, Txema Muñoz, Enrico Salimbeni

Giuria internazionale – Family: Silvia Borando, Natalia Chernysheva, Sara De Poi

Ospiti: Cristina Comencini, Roberto Manassero, Enrico Salimbeni, Bruno Zanin, Primo Giroldini, Graziano Montanini, Laura Scillitani, Annalisa Gabbi, Mario Lanzafame